italien it Service Dizionario tecnico

Dizionario tecnico

Purus etiam eleifend class dis parturient primis et primis vivamus nunc placerat a.
A B C D E F G
H I J K L M N
O P Q R S T U
V W X Y Z
Perdita di energia
Energia che va dispersa. Si considera la differenza tra energia apportata ed energia ceduta (utilizzata). I moderni sistemi di riscaldamento di Weishaupt, grazie all'efficiente scambio termico e all'eccellente coibentazione termica, riducono le dispersioni di energia al minimo.
Perdite ai fumi

Le perdite ai fumi sono parti di energia inutilizzate del combustibile impiegato (p.es. gasolio o metano). Quando i gas di scarico, a temperature elevatissime ed inutilizzati, passano attraverso il camino, si parla di perdite ai fumi. Per sfruttare la maggior parte di queste temperature risp. l’energia residua dei fumi, vengono utilizzate caldaie a bassa temperatura oppure, meglio ancora, caldaie o sistemi a condensazione.

Perdite di irraggiamento

Queste perdite energetiche, o perdite del combustibile impiegato, si creano quando p.es. parti del sistema di riscaldamento cedono calore attraverso punti non coibentati o l’isolamento. Questo problema riguarda soprattutto tubazioni e parti non isolate del circuito di riscaldamento o per la produzione di ACS.

Perdite di raffreddamento

Le perdite di raffreddamento sono parti di energia inutilizzate. Queste perdite possono crearsi quando, allo spegnimento di un bruciatore, la caldaia cede il proprio calore disponibile attraverso il sistema di evacuazione dei fumi. Speciali serrande nel sistema di scarico oppure nell’alimentazione aria del bruciatore possono ridurre sensibilmente questo problema, incrementando l’efficienza.

Pompe di circolazione

Pompe elettriche per acqua, che trasportano l'acqua del riscaldamento ai corpi riscaldanti o al riscaldamento a pavimento.

Potere calorifico inferiore

Indica la quantità di calore liberata dalla combustione di un metro cubo di gas (stato normizzato) oppure da un chilo di combustibile liquido, quando l’acqua creatasi in fase di combustione è disponibile allo stato aeriforme. Viene espresso con l’unità kWh/m3 oppure kWh/kg e, in forma breve, anche indicato come Potere calorifico Hi.

Potere calorifico superiore

Indica la quantità di calore liberata dalla combustione di un metro cubo di gas (stato normizzato) oppure da un chilo di combustibile liquido, quando l’acqua creatasi in fase di combustione è disponibile allo stato aeriforme. Viene espresso con l’unità kWh/m3 oppure kWh/kg e, in forma breve, anche indicato come Potere calorifico superiore Hs.

Preriscaldatore olio

Un preriscaldatore olio è un dispositivo o componente che migliora la viscosità degli oli combustibili. Tramite preriscaldo, l’olio diventa meno viscoso e fluido. Il processo del preriscaldamento è utile p.es. durante la combustione di oli pesanti, in quanto la viscosità degli oli non è sufficiente per una pressione di polverizzazione negli ugelli del bruciatore. Ma anche con bruciatori di potenzialità inferiore, come p.es. il WL5-purflam®, il gasolio viene preriscaldato, per rendere possibile la nebulizzazione anche dopo lunghi tempi di interruzione e temperature ambiente contenute. I vantaggi si traducono in un’inferiore portata del combustibile (quindi potenzialità più basse), una combustione migliorata con emissioni più contenute e un migliore comportamento in fase di accensione.

Prodotti energetici
Olio, olio biologico, gas naturale, gas liquido, gas biologico vengono impiegati come combustibili. Il loro contenuto di energia viene liberato con la combustione (combustibili).

Cercate il centro assistenza autorizzato nelle Vs. vicinanze ?

Qui potete trovare il centro assistenza autorizzato
Ricerca

Desidera una consulenza tecnica tramite un funzionario Weishaupt ?