Please select a page template in page properties.

Dizionario dei termini tecnici. La tecnologia del calore
spiegata in modo semplice.

Tutto sul riscaldamento. Dalla A alla Z

Ci sono alcuni termini tecnici che devono essere spiegati quando si parla di riscaldamento. Qui troverete tutto ciò che è importante. In ordine alfabetico.

Tecnologia a condensazione

Indica la quantità di calore che viene generata quando un metro cubo di gas (standard) o un chilogrammo di gasolio viene completamente bruciato, riportando il Vapore  acqueo presente nei fumi alla forma liquida. Definito anche P.c.s. (Potere calorifico  superiore), è indicato nell'unità di misura kWh/m3 o kWh/kg.

Tecnologia dei bruciatori digitali

Il funzionamento e il monitoraggio del bruciatore sono supportati dalla moderna tecnologia a microprocessore. In questo modo l'utente può richiamare facilmente e rapidamente una grande quantità di informazioni. I tecnici dell'assistenza ricevono anch’essi molte informazioni aggiuntive in formato digitale per una manutenzione rapida e sicura.

Tecnologia LowNOx

Tecnologia dei bruciatori che riduce le Emissioni   di ossido di azoto NOx  (una delle cause delle piogge acide). Il continuo e costante sviluppo della tecnologia dei bruciatori ha portato ad una significativa riduzione di queste Emissioni   inquinanti.

Temperatura del punto di rugiada

E’ la temperatura alla quale il Vapore  acque contenuto nei fumi inizia a condensare. Il punto di rugiada è un parametro fisico molto importante per le Caldaie a condensazione , è determinato dal tipo di combustibile e dall’eccesso d’aria, cioè la qualità della combustione. Così come la capacità di condensare, raffreddare i fumi, anch’essa legata alla qualità della Caldaia  e dello scambiatore di calore.

Temperatura di mandata

Temperatura dell'acqua in ingresso al radiatore. Di norma, la Temperatura di mandata  per gli impianti a radiatori è fino a 70 °C (per gli impianti a pavimento fino a 40 °C). Le nuove Caldaie a condensazione  hanno una regolazione con Temperatura di mandata  scorrevole, sono caratterizzate infatti da una temperatura variabile. Solo quando la temperatura esterna diminuisce, la Temperatura di mandata  aumenta, in tal modo le dispersioni termiche si riducono proporzionalmente alla Temperatura di mandata  e aumentano l’efficienza e il rendimento stagionale. Tenuto conto che le giornate con temperature esterne rigide, sono ben poche nell’arco della stagione invernale, possiamo concludere che un impianto a radiatori sfrutta appieno i vantaggi della condensazione. In modo particolare, quando alla Caldaia  è abbinata ad una regolazione a temperatura scorrevole evoluta come quella Weishaupt, che ne ottimizza la resa, quasi come un impianto a pavimento.

Temperatura di ritorno

Temperatura dell'acqua di riscaldamento che ritorna dai radiatori o dai sistemi di riscaldamento a pavimento. Per gli impianti di riscaldamento a pavimento la temperatura non supera i 30 °C; per gli impianti di riscaldamento a radiatori spesso non supera i 50 °C, tanto più è bassa la Temperatura di ritorno  tanto più alto è il Calore latente di condensazione  ed il rendimento della Caldaia .

Thermo Condens

Sistemi a condensazione ad alta efficienza della Weishaupt (Caldaia  a condensazione).

Up